venerdì 21 novembre 2008

Evoluzionismo o Creazionismo?


A me sembra ci sia molta confusione, come normale su argomenti del genere, specie se vanno a toccare fedi o credenza o ideologie varie da quelle religiose a quelle scientifiche...

Mettiamo pochi punti fermi e poi magari ognuno dice la sua, ma almeno identifichiamo quale è il problema in questione.
Ecco le definizioni che ho trovato facendo alcune ricerche (le fonti in rete sono infinite se volete farlo da voi):


"L'EVOLUZIONE delle specie è il fenomeno del cambiamento della sua totale manifestazione fisica, non necessariamente migliorativo, degli individui di una specie."

IL CREAZIONISMO: "Oggi il termine creazionista si usa soprattutto in riferimento a quelle posizioni che rifiutano una spiegazione meccanicistica e naturalistica dello sviluppo della vita escludente un qualsiasi intervento sovrannaturale" (ad esempio l'evoluzionismo)

Da notare che le posizioni religiose moderne non sono completamente in contrasto con l'ipotesi evoluzionistica...

"Il concetto di Evoluzionismo ha ricevuto critiche sia per motivi strettamente religiosi (Creazionismo biblico, professato dall'Ebraismo ortodosso e da alcune Chiese protestanti americane, ma non più dalla Chiesa cattolica, la quale non ha tuttavia una posizione unitaria e definita sul darwinismo"

Poi.. la posizione della chiesa cattolica...

"Dio ha creato il mondo in una condizione più semplice e più rudimentale, fornito però di speciali capacità di svilupparsi ed evolversi nei modi in cui di fatto si è in seguito sviluppato e perfezionato."
..
"L'evoluzione è da intendersi solo come relativa al corpo biologico dell'uomo. Pertanto, quando la Bibbia dice che Dio, per creare l'uomo, plasmò il suo corpo con "fango della terra", si deve intendere che Egli, a tale scopo, ha preso non propriamente "fango", bensì il corpo di un animale, non molto diverso da quello dell'uomo attuale, sufficientemente evoluto e tale, quindi, da poter accogliere l'anima spirituale e divina"
..
"Recentemente nuove ricerche hanno messo in luce che già Pio XII riteneva non necessariamente incompatibili il pensiero scaturito dalla tradizione della chiesa e la possibile ipotesi evoluzionista"
..
"Uno dei problemi che impediscono di vedere la non contraddittorietà se non la complementarità di evoluzionismo e fede cristiana è costituito da una interpretazione letterale e concretistica degli antichi testi biblici tramandatisi di generazione in generazione e che costituivano la fonte prima della sapienza principale"

Personalmente nell'indagare di un problema non me ne importa un fico secco di quello che pensa questa o quella organizzazione. Se devo fare una indagine la faccio libero e indipendente da ciò che dicono gli altri, il più possibile libero da presupposizioni o opinioni. Lo scopo di queste ricerche era solo, di evitare discussioni inutili fra sostenitori di ideologie diverse, per portare avanti questa o quella ideologia, e tralasciando l'indagine reale dell'argomento suggerito dal 3D. Insomma Dirsi cattolici non è sinonimo di antievoluzionisti, quindi indaghiamo e nn litighiamo...


Altre ricerche attinenti al tema...

"DISEGNO INTELLIGENTE:Il disegno intelligente o ID è la corrente di pensiero secondo la quale alcune caratteristiche dell'universo e delle cose viventi sono spiegabili meglio attraverso una causa intelligente."

Questo ridotto all'osso significa che Dio esiste.

"Il consenso della comunità scientifica è che il disegno intelligente non sia scienza"

per vari motivi fra cui...

"l'identità e le caratteristiche di tale progettista non siano identificate o quantificate"

Anche le religioni quindi stanno rivedendo le loro posizioni ufficiali rispetto all'argomento...
Adesso, Appurato che nessuno di noi credo, mette in discussione che ci siano dei cambiamenti nelle specie e ampliando, nell'universo in toto... L'universo è attivo e in continuo mutamento istante per istante... Ovvero, darei per assodato che ci sia una componente di Evoluzione nell'uomo e in tutte le specie animali, quindi eviterei di continuare diatribe su questo punto...
Continuando a cercare a perfezionare la spiegazione della teoria evoluzionistica da una parte... rimane non sciolto una questione...
L'unica questione che ci rimane da indagare sarebbe: questa evoluzone che esiste fa parte di qualcosa di più grande, ha un senso, l'universo ha una sua intelligenza un suo ordine o senso? E quindi equivale a indagare sull'esistenza di Dio.

Dire che Dio esiste significa: Dire che la causa di tutte le cause è unica e non motleplice, quindi non è dipendente da null'altro all'infuori di lei stessa e da essa tutto procede... tutto l'universo, tutto l'esistente, tutte le nostre emozioni, pensieri, desideri, paure e tutta la materia...

Dire che Dio non esiste significa: Dire che ogni evento ha una causa che non nasce da una causa comune, quindi vi sono una infinità di cause disgiunte in relazione fra loro senza un senso ne un motivo principale, che procedono secondo delle leggi senza un senso preciso ne obbligato, alcuni lo chiamano caos. comunque sensa un senso.

Chi crede in Dio sostiene che c'è un motore, un energia, che genera e produce tutto cià che esiste, tutti gli eventi, tutte le leggi e tutte le manifestazioni, viventi e non. Chi non crede in Dio sostiene che non vi è un senso profondo unico per tutte le cose esistenti, e ogni evento ha una legge e un origine separata dagli altri, che non sono inseriti in un disegno unico, alcuni non credenti in dio lo chiamano caos.

Per sapere se la causa è unica o no, la causa di tutti gli eventi dell'universo nessuno escluso, includendo anche l'osservatore e il tempo, dovremmo conoscere con assoluta certezza e senza ombra di dubbio tutto l'universo, ogni singola legge fino alla sua vera base e non come ipotesi ma come fatto effettivo e certo....

I limiti del pensiero e di ciò che è osservabile e dimostrabile qui si fanno senitre fortemente...

Chiarito questo, Alcune deduzioni logiche sono abbastanza immediate come ad esempio che se la causa è unica e tutto deriva da essa, allora lei non deriva da nessun'altra cosa, nulla la precede e quindi Dio non è subordinato a nulla, quindi Se esiste una causa unica è LIBERA da qualsiasi altra cosa.

Poi ad esempio.. se causa tutte le cose, gli eventi, i modi e le caratteristiche di tutto, allora ogni evento e caratteristica è riconducibile e inclusa nell'essenza in Dio... Quindi anche tutta la natura, tutta la materia, e poi tutte le nostre emozioni hanno origine da dio, tutta la nostra intelligenza, tutte le nostre percezioni e sensazioni, tutte le nostre idee e pensieri eccetera... da Qui se ne deduce che tutta l'intelligenza di tutti gli uomini di tutte le ere (perchè ovviamente anche il tempo e lo spazio, se esiste una causa originale devono avere radice in Dio), l'intelligenza di tutti gli uomini, animali e piante in tutte le sue forme, deve avere radice in Dio, se ne deduce che dio è ha la facoltà dell'INTELLIGENZA e della PERCEZIONE(se almeno un essere ha una facoltà, allora deriva da dio e la ha anche dio).

Ancora, l'energia (di tutti i tipi) relativa ad ogni possibile evento deve essere causata e riconducibile da un energia originale che è Dio, tutte le energie cinetiche energie potenziali, elettromagnetiche, nucleari, tutta l'energia della natura dei buchi neri, nascita di stelle, terremoti, vulcani e tutta l'energia per cui si muovono le creature animate e inanimate deve nascere e essere prodotta da Dio, quindi DIO è PIENO DI ENERGIA PROPOSITIVA, non è passivo dio AGISCE.

e cosi via, è già molto dire che se esiste una causa unica tale causa è LIBERA DI AGIRE CON IMMENSA ENERGIA E INTELLIGENZA E PERCEPENDO L'UNIVERSO e L'ORIGINE DEL TEMPO.

Molti uomini hanno creato le varie idee di Dio e spesso lo identifica con ciò che non riesce a spiegare...
Questo non dimostra che Dio non esiste, non dice nulla sulla sua esistenza. Anche se molti uomini pensano cose strane questo non dice nulla e non determina l'esistenza o la non esistenza di qualcosa.

Alcuni atei non vogliono vedere, alcuni credenti in dio non vogliono vedere. E non se ne esce con la dimostrazione razionale: non si può dimostrare ne l'esistenza ne la non esistenza di dio.

Molti danno la spiegazione di tutto all'idea di un dio e cercano sicurezze in questa identificazione, molti atei cercano identificazioni in molte altre ideologie e fedi che difendono e in cui sono coinvolti e cercano la spiegazione di tutto rapportandosi alle loro ideologie... esistono molte varie cose al mondo.

Scoprire l'esistenza di Dio non potrà mai esserci se ci si nasconde dietro una fede, una religione o un credo, se si sta cercando conforto e sicurezza... sia atei che credenti: quelli sono tutti movimenti ed esigenze del pensiero e sono senza basi.
La scoperta di Dio non passa ne per il credere che esiste ne per il credere che non esiste, ma invece, solo avendo messo in discussione tutte le nostre credenze, le nostre presupposizioni le nostre paure e desideri, e vedendoli con chiarezza, mettendo in disucssione tutto a 360 gradi si potrà scoprire se esiste o no Dio, Altrimenti si parla solo di "idee" che abbiamo di Dio, opinioni su queste idee e conclusioni a cui siamo legati in cerca di sicurezze.

Le prove dell'esistenza di dio come della sua none sistenza non esistono. None siste una dimostrazione razionale ne per la sua esistenza ne per la sua non esistenza, Ognuno può dire: la dimostrazione me la devi portare tu , tu o tu..
non accadrà in nessuno dei due sensi. Nel momento che vedremo che è insensato chiedere una dimostrazione in qualsiasi dei due sensi e che ciò non ci dice nulla sull'esistenza di Dio o no, saremo un passo avanti da questo punto fermo dove mi pare tutti alla fine tornano.

Non ha senso partire con il presupposto che la causa di tutte le cause sia unica come non ha senso supporre che siano molteplici ancora prima che queste basi vengano identificate...
L'unica strada veramente razionale passa per il dire "non è dimostrabile ne la sua esistenza e ne la sua non esistenza", e poi se ti/ci va vedere se esistano altre strade intelligenti oltre l'intelletto per l'uomo che non siano "credenze" o "fedi" presupposte...

Per non dilungarmi troppo...

Chi fosse interessato alla discissione sui limiti della dimostrabilità dell'esistenza di Dio e i limiti della Dimostrabilità della sua non esistenza nel mio blog ho scritto molto...