lunedì 6 luglio 2009

RETE VIVA – Un Bollino che Libera Energia

IL PROBLEMA DEL MONDO

Imagen_Satelital_Oeste_Mundo

Il perno centrale che frena la naturale soluzione di tutti i problemi del mondo è l’enorme muro che si va sempre di più creando fra le esigenze dei singoli cittadini e invece le soluzioni impartite dall’alto. C’è una massa di individui sempre più grande e sempre più insoddisfatta che vorrebbe esprimere un’idea e vedere una sua soluzione ma i mezzi che ha non glie lo permettono, la struttura sociale e politica non la facilita, e i media non aiutano a lasciare che una scelta dal basso abbia peso. Abbiamo quindi un’enorme energia compressa su scala mondiale, pronta ad agire con una pressione inaudita e finora sprecata.

Spinti da insoddisfazioni e necessità comuni, sorgeranno rapidamente migliaia di gruppi con statuti, ideologie e leggi diverse. I gruppi liberi, anche politici, sono sempre di più e sempre più piccoli, hanno alcune basi in comune, ma sono divisi da un infinità di regole, ideologie, credenze e preferenze. Moltitudini di piccoli gruppi inizieranno ad abbandonare linee ideologiche o di partito a favore di soluzioni concrete, ma non avendo mezzi necessari, cercheranno di unirsi fra loro. In quel momento l’energia verrà imprigionata di nuovo. Infatti, per unirsi, ognuno dovrebbe cedere parte della proprie ideologie e accettarne altre che non condivide, e più di tutti, dovrà perdere il potere che attualmente ha, che alla fine, verrebbe convogliato di nuovo in un nucleo centrale che agisce sugli altri. Anche questa dinamiche è destinata a fallire. Una coalizione fatta da una moltitudine di gruppettini non permette libertà, snellezza, adattabilità, creatività e non funziona nemmeno a livello di efficienza se non quando le scelte vengono prese, di nuovo dall’alto.

Allora come fare per attuare tutte le necessità che sono in comune fra i piccoli gruppi?

Semplice: La scelta ed anche l'azione deve partire da ogni individuo, le decisioni devono venire prese democraticamente in una struttura senza Leader, dove i compiti sono divisi a parità di potere e anche gli organizzatori agiscono in totale trasparenza. Ogni singolo deve essere in connessione con ogni altro, con la possibilità di agire, informare e controllare ogni altro. Insegniamo a tutti che le scelte e le azioni dobbiamo farle noi, noi che siamo la stragrande maggioranza, noi che sentiamo di più i disagi e le inquietudini, noi che siamo privi di mezzi. Siamo noi che dobbiamo trovare un sistema migliore che soddisfi le nostre necessità e ci renda indipendenti dalle scelte imposte dall’alto. Solo dal basso potrà nascere un cambiamento per un futuro migliore.

Nessuno lo farà per noi. Siamo vivi, facciamolo noi!

 

RETE VIVA

33mo8dk

La rete senza capi che riunisce e tutela la forza di tutte le diverse convinzioni

Il 24/6/2009, dopo qualche mese di riflessioni, viene concepito ufficialmente il progetto RETE VIVA, che si basa su conoscenze di persuasione e manipolazione delle masse, motivazione e controllo emotivo, psicologia delle rappresentazioni della realtà, e soprattutto sulle dinamiche dei flussi di potere nei gruppi sociali.

Questo progetto nasce con lo scopo di migliorare e promuovere le norme etiche che regolano le dinamiche fra gruppi di persone. RETE VIVA si propone di diffondere un metodo che permette ad ognuno di avere l’energia di tutti i gruppi che si iscrivono, senza doversi unire ad altri, né cedere di un passo nelle proprie convinzioni, né di dovere essere gestiti da un capo comune.

Non è un gruppo unito da ideologie e gestito da un capo, questa è una RETE (senza leader) di gruppi Etici che promuove gli strumenti che permettono la liberazione dell’energia finora tenuta compressa. Ogni gruppo iscritto partecipa nel suo sviluppo e nei suoi miglioramenti, decide liberamente ogni singola soluzione che sente, e la porta avanti insieme a tutte le altre organizzazioni che la condividono. Si Propone un BRAND o "Bollino" Etico per i gruppi, le organizzazioni, le associazioni, i siti internet, i Blog e qualsiasi aggregato umano, di ogni ideologia, fede o credo religioso o politico. Il bollino in sostanza da la garanzia che il gruppo ha una struttura etica che permette il libero scambio di energia, dove le necessità del gruppo vedano una realizzazione pratica senza ostacoli ideologici e agisce nei modi di un virus benefico che diminuisce progressivamente la gerarchia di potere avvicinando il cittadino alla gestione dei suoi problemi. E' un tessuto condiviso su cui tutti i gruppi si possano muovere in completa libertà senza dover cedere di individualità, né dipendere da altri. E’ la più essenziale anima comune ad ogni possibile gruppo o che voglia contribuire a diminuire la distanza fra individuo e casta. Le Norme Etiche si riducono a due semplici principi spiegati in seguito: Il Ragionamento “per soluzioni” invece che “per Fedi” e il “contatto trasparente” fra tutti i membri. Appena sarà raggiunto un numero sufficiente di organizzazioni, si deciderà insieme quale è la prima azione da fare in cooperazione, in quali tempi e in quali modi farla, e questa azione sarà anche il trampolino di lancio per pubblicizzare l’efficienza del Bollino “Rete Viva”.

 


IL PRINCIPIO GENERALE: PROPORRE UN METODO, NON UN GRUPPO

In parole molto povere, il potere accentra esclusivamente per un motivo, perché ci sono filtri fra i contatti dei gruppi (bidirezionali) di persone, ovvero:
1. Perché io delego le mie scelte a qualcuno (direzione dell’agire)
2. Perché io ricevo informazioni selezionate e impacchettate da qualcuno (direzione del ricevere)
Un sistema libero da questi “filtri” determina un mondo libero dalle gerarchie di potere e soprattutto impermeabile alla corruzione. Sia la scelta che la realizzazione non passeranno più per i partiti o le ideologie e questo libererà un energia immensa. Non dovremo più sprecare energie per cercare un utopistico Leader libero da istinti individuali, infatti, anche i più insensibili ed individualisti potranno agire liberamente senza che sistema degeneri.

 

 

CARATTERISTICHE DEL BOLLINO

digitale_terrestre

I DUE SEMPLICI PRINCIPI DEL BRAND:

Ogni gruppo che aderisce al “Brand” o Bollino, mantiene la sua identità, i suoi valori e le sue ideologie e non è richiesta l’azione verso le soluzioni che non sente come prioritarie. Non si deve rinunciare a nulla ma si acquisisce enorme potenza di azione. Chi aderisce al bollino sostiene questi due principi:


---Tutela della REALIZZAZIONE: Ogni singolo individuo partecipa direttamente alla scelta e alla realizzazione delle soluzioni ai propri problemi, promuovendole in cooperazione a tutti gli altri esseri che sono spinti dagli stessi problemi. Le differenze di ideologia, credenza, fede religiosa o politica su altri argomenti non giustificheranno un freno all’alla soluzione della necessità sentita da tutti.


---Tutela del CONTATTO DIRETTO: Lo scambio di informazioni libere e dirette fra tutti gli esseri umani del pianeta è un diritto sociale e inalienabile dell'uomo. Va favorito e promosso in tutte le forme possibili. Ci si impegna specificatamente a promuovere il monitoraggio trasparente e costante di ogni responsabile di gruppi o possibili accentramenti di potere. Ogni singolo Vede tutto.

 

TUTTI I DETTAGLI SU QUESTI PRINCIPI SONO QUI

41b

I 10 COMANDAMENTI (LIBERI E LAICI) PER SFRUTTARE AL MASSIMO LA RETE

 

Ogni tentativo di allontanarsi da queste norme etiche, per qualsiasi motivazione (le più comuni: Minacce per la Sicurezza e Inefficienza), permetterebbe al potere di attecchire e alle masse di essere controllate.

 

 

COME ADERIRE? DIFFONDI IL BOLLINO E ISCRIVITI AL GRUPPO FACEBOOK

 RETEVIVA copia

“La rete senza capi che riunisce la forza di tutti i gruppi tutelandone le diversità”

CODICE DA COPIARE

PER PARTECIPARE ATTIVAMENTE UNISCITI AL GRUPPO FACEBOOK

 

Non è un principio essenziale del Brand, ma è naturale che le organizzazioni che aderiscono e anche i singoli, dovrebbero diffondere il più possibile la conoscenza del Bollino a tutti i propri contatti e a tutti i gruppi che si conoscono che potrebbero avere interesse. Più è diffuso e più energia viene liberata, e progressivamente si hanno strutture organizzative e di azione sempre più efficaci e in contatto fra di loro. L’invito è rivolto soprattutto a quelli che, prima degli altri, ne capiscono le implicazioni e le potenzialità.

Gli esperti di algoritmi ricorsivi lo avranno già capito: La struttura iniziale sarebbe solo l’inizio di una trasformazione dalle implicazioni enormi. L’inizio delle basi per un sistema intelligente formato dalla partecipazione di ogni singolo individuo. Si inizia a diffondere la consapevolezza dell’enorme energia prodotta dalla collaborazione libera da ideologie e gerarchie. Molte iniziative simili a questa nasceranno e le interconnessioni cresceranno. Ogni singolo individuo alla lunga potrà informarsi, decidere ed agire fino alla realizzazione fisica della soluzione, il tutto come mente collettiva, nella legalità, senza più dipendere dal potere politico e mediatico.

webearth 

L’anima comune della coalizione mondiale non sarà un ideologia né una religione ma queste semplici linee etiche. L'azione sarà il prodotto dell'intelligenza di ogni singolo individuo in contatto con gli altri. La struttura materiale già è presente, si chiama World Wide Web.

 

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!
.