venerdì 21 agosto 2009

ABC Dell’Intelligenza Collettiva

Questi strumenti misteriosi

abc

Abbiamo già visto che se vogliamo veramente partecipare alle questioni della società moderna allora dobbiamo agire senza uniformarsi. Ma come sono fatti questi strumenti misteriosi e utopistici per cooperare nella diversità?

Immaginiamo un paese dove la maggior parte delle persone vive un ingiustizia comune e le risorse generali possono essere gestite solo da pochissimi. Le informazioni che arrivano ai singoli cittadini sono filtrate dell’alto. La popolazione è tenuta divisa in fedi, partiti e ideologie varie, e distratta dalle questioni fondamentali. La soluzione a questi problemi comuni richiede sempre la coordinazione di una certa quantità di risorse e la diffusione di consapevolezza e competenza. Nei tempi antichi, le risorse sparse per il paese non potevano essere facilmente coordinate, e anche se qualcuno aveva la competenza necessaria, difficilmente poteva diffonderla. Quindi i problemi dello sfruttamento di intere popolazioni richiedevano dei lunghi periodi per essere risolti. Oggi c’è la rete. Se in un paese del nord Italia c’è un gruppetto di persone che sanno organizzarsi perfettamente e muoversi sul territorio, al centro un gruppetto piccolissimo che sa fare molto bene informazione e lontano, al sud, una persona sola che conosce la soluzione migliore… Cosa accade se queste persone hanno la possibilità di comunicare insieme e insegnare le reciproche competenze? Si crea la capacità di risolvere, istante per istante, i problemi comuni: L’Intelligenza Collettiva. Tutto qua.

creative_play1

Accade che, semplicemente, sempre più persone acquisiscono competenza. Competenze su come insegnare a usare la rete, come fare informazione e diffonderla, come attuare certe soluzioni, come migliorarle ed adattarle a seconda degli eventi… tutto ciò avviene in un ambiente dove, anche una sola persona, se conosce un modo migliore del precedente può divulgarlo immediatamente a beneficio di tutti e raffinare sempre più gli strumenti comuni. Una moltitudine non uniforme che conosce sempre meglio il problema, che sa come diffondere queste conoscenze e come attuare le soluzioni, è un gruppo intelligente e coordinato. Ha tutte le facoltà necessarie per porre fine al problema. E’ solo questione di tempo e la soluzione arriverà. Sta a noi, se vogliamo, attivarci per avvicinare qual momento.

Avete immaginato questi strumenti? Ecco, tutti questi strumenti esistono già, aspettano solo che noi incominciamo a conoscerli…

 L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!
.