domenica 6 settembre 2009

L’Uomo Individuale

ognun per sé e silvio per tutti

 berlusconi_anni60

L’uomo del futuro oggi è adolescente, ma già simpatico e popolare, il più tronista fra i tronisti. E’ dinamico, alla moda e ben curato, troppo bello per guardare gli altri. E’ furbo e scaltro, egocentrico e forte, e non si abbassa mai a chiedere.

L’uomo individuale è ottimista. Non è delicato né profondo, in compenso però, ottiene sempre quello che vuole: Essere più in alto di tutti nella scala dell’approvazione di gruppo, in agguerrita competizione con tutti.

Ogni uomo Individuale diventerà ricco e famoso, il resto è secondario. Il suo Ideale è Silvio Berlusconi e Fabrizio Corona, e farà di tutto per essere come loro, anche a scapito dei suoi simili. A volte dice qualche piccola bugia ma non è debolezza, il motivo è che è un grande attore!

Non si sente nell’ambiente che lo ha partorito e cresciuto, ne è distaccato, lui l’ambiente lo usa come un utensile per ottenere i suoi obiettivi. Non vive in una collettività di uomini individuali, è isolato nel suo palcoscenico con i riflettori addosso e tutti gli altri sono solo spettatori. Non conosce la collaborazione né contatto con gli altri “individuali”, se non ha un guadagno utile per il suo Show, intendiamoci.

Il Mondo del futuro sarà fatto solo di uomini e politici individuali, e non saranno certo loro a sudare per farlo girare, hanno altri interessi, loro. E quando si fermerà rotolando nello scarico del water, poco importa, perché l’uomo individuale non è parte della società, lui è avanti, è oltre!

risorto2pt1 

Autonomo e Autosufficiente, nasce e muore in se stesso. In questo, è molto simile a Dio.

 

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!
.