venerdì 2 ottobre 2009

Divide et Impera

di gianni girotto

mostro_mini.1234871037 Come riportato in Wikipedia, Divide et impera  “In politica e sociologia si utilizza per definire una strategia finalizzata al mantenimento di un territorio e/o di una popolazione, dividendo e frammentando il potere dell’opposizione in modo che non possa riunirsi contro un obiettivo comune. In realtà, questa strategia contribuisce ad evitare che una serie di piccole entità titolari di una quantità di potere ciascuna possano unirsi, formando un solo centro di potere, implementando così una nuova e unica entità più rilevante e pericolosa. Per evitare ciò, il potere centrale tende a dividere e a creare dissapori tra le fazioni, in modo che non trovino mai la possibilità di unirsi contro di lui“. Il “Clima di Paura” che l’attuale Governo ha dato ordine ai mass media di diffondere fa parte di questa strategia. Riempire i telegiornali e giornali con una sequenza ininterrotta di reati violenti, dagli omicidi agli stupri, financo ai cani che sbranano i bambini, accaduti nel nostro “belpaese”. Trasmetterli è l’ordine imperativo, anche se non sono accaduti oggi, va bene anche mesi fa, l’importante è che ci attanaglino la mente distraendoci ancora una volta dalle notizie che ci coinvolgeranno veramente tutti nei prossimi mesi/anni, e cioè la chiusura di aziende, la cassa integrazione, la sempre più difficile concorrenza con il costo del lavoro dei Paesi in via di sviluppo, l’ambiente sempre più inquinato ecc.

Soprattutto queste notizie di devono mettere in una situazione mentale di allarme tale da vedere come auspicabile e giustificabile ogni nuova misura normativa emanata per “riportare l’ordine”.

Come argomenta bene invece “La Voce“, negli ultimi anni il numero di delitti è rimasto pressoché stabile, invece la percezione di sicurezza dei cittadini è variata a seconda di quanto i mass-media abbiano dato spazio a tali notizie. La mia sensazione è che si voglia fomentare sia una “guerra tra poveri“, sia un clima da “chiudetevi in casa” in modo che la gente non esca più la sera, non si incontri più, non dialoghi più, ma se ne stia a casa a guardare la “sicura” televisione, e quindi non si organizzi più per fare vera opposizione. Dando per scontato infatti che gran parte delle forze politiche all’opposizione lo sono/fanno per finta, la strategia è quella di eliminare dalla radice ogni possibile unione di forze sociali che potrebbero generare vera opposizione. Allora vediamo di dividerli su tutto! Dividiamoli facendoli litigare sull’eutanasia, sul testamento biologico, sull’immigrazione clandestina, sull’obbligo di denuncia da parte dei medici verso i clandestini, sulla pena di morte e più in generale sul castigo da comminare agli stupratori e agli assassini ecc.

divideetimperasn0

Fomentiamo la rabbia, l’odio, il razzismo, solletichiamo tutti gli istinti più bestiali, così saranno occupati a sbranarsi su tutto ciò che li divide, invece che cercare di unirsi su tutto ciò che li accumuna.

FONTE: TRACCE - DI GIANNI GIROTTO

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!