venerdì 29 gennaio 2010

La Legge Va Messa in Discussione

DI MARCO CANESTRARI

 
Chi ha il potere di influenzare i media sfrutta facilmente il consenso della popolazione impaurita e sotto stress (dagli stupri, dalla criminalità, dai terroristi, dai manifestanti aggressivi, dall’incertezza economica) verso leggi forti e repressive.

In un clima si stress e insicurezza, Chi osa contestare qualche legge deve temere la reazione della massa che, irrequieta, si scaglia contro chi minaccia la sua unica possibilità di essere protetta. I Cittadini così, in nome dell'urgenza di avere sicurezza e del rispetto per le regole, perdono la serenità di mettere in discussione e criticare le leggi che diventano sinonimo di "Giustizia" o di "Verità".

La Legge non è qualcosa di Assoluto e Immutabile che ci cade addosso dall’alto. In Democrazia, i cittadini dovrebbero partecipare serenamente alla definizione delle leggi che si vogliono dare.


 Sereni, consapevoli e informati, potrebbero modificarle e migliorarle a secondo delle loro necessità del momento.

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!