martedì 3 gennaio 2012

Il Malinteso più Comune sulla Fisica Quantistica

DI MARCO CANESTRARI

image

Chiariamo in maniera semplice un frainteso molto diffuso in rete riguardo la fisica quantistica. Per tutti quelli che, per sentito dire, credono che la fisica quantistica dica che più pensi ad un asino che vola più l'asino volante diventa vero: La realtà fisica non è un illusione della nostra mente, e soprattutto, la realtà fisica non si crea a seconda di quello che noi volontariamente pensiamo. Se pensiamo intensamente che la luna non esista, questo pensiero e questa immaginazione non farà in maniera che la luna pian piano svanisca.

Dato che le formule della fisica quantistica sono abbastanza complesse e pochi se le vanno a studiare, i molti che ne parlano lo fanno per sentito dire. Queste nuove teorie destrutturano fortemente i modelli della realtà come noi ce la siamo sempre immaginata e quindi si prestano facilmente come bandiera a chiunque voglia dimostrare la sua personale e fantasiosa visione del mondo. Mettiamo quindi un piccolo e semplice punto fermo: La realtà fisica non è la realtà “Immaginata”. Non siamo il sogno di un dinosauro che a sua volta è sognato da un neonato in coma. Invece la realtà è effettivamente “reale” e include in sé un’interazione fra osservatore e osservato, fra mente e mondo esterno. Facciamo attenzione che si parla sempre dell’osservare e non del pensare! C’è molta differenza fra percepire, osservare, avere consapevolezza di qualcosa di reale e invece pensare e concentrarsi volontariamente ad un’idea immaginaria. Il pensare lavora su idee e immaginazioni, l’osservare invece è relativo alla realtà fisica.

Più semplicemente “L’atto di osservare” non è separato dalla realtà cosiddetta “esterna”, invece sono due parti interconnesse e interdipendenti. L’atto di osservare quindi, influenza la realtà materiale. Se noi cercassimo un’ipotetica formula da scrivere su carta che descriva completamente tutte le leggi dell’universo, allora la formula dovrebbe includere anche l’osservazione dello scienziato che la legge.

Nessuna parte dell’universo è indipendente dal tutto

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!