domenica 30 dicembre 2012

Il Cambiamento è solo Qui e Ora

DI MARCO CANESTRARI



"Mio marito è un alcolista e maltratta me ed i nostri figli. Vorrei lasciarlo, ma ogni volta non trovo il coraggio. Così, anche per paura di rimanere sola, ci rimango insieme e prolungo il problema. Quindi io in realtà chi sono? Quella che vuole andarsene o quella che vuole rimanere?"

Capita spessissimo di vivere dei contrasti con noi stessi. Ci sentiamo combattuti tra ciò che siamo e ciò che invece vorremmo diventare in futuro, perché i nostri desideri e le nostre azioni non ci soddisfano e ci fanno soffrire. Ma come possiamo prendere davvero parte al cambiamento se continuiamo a rimandare e rimandare la comprensione e la risoluzione del problema? Come abbiamo visto nell'ultimo video, non possiamo risolvere se stiamo rimandando. Allora dobbiamo comprendere che l'unico momento in cui possiamo avere una presa di coscienza e cambiare noi stessi è il presente.

Vorremmo prendere decisioni solide e durature nella nostra vita. Invece con il passare del tempo, guardandoci alle spalle, ci accorgiamo che le scelte fatte in passato si basavano su visioni parziali ed insufficienti. E continuiamo a soffrire. Cerchiamo insomma una sicurezza completa, senza però comprendere fino in fondo noi stessi e la radice dei nostri istinti e dei nostri desideri. Dobbiamo perciò capire che ogni attività della volontà, cioè del pensiero, ha obiettivi e scopi da raggiungere, e quindi si muove nel tempo. Attraverso questi ragionamenti noi proviamo a controllare e modificare noi stessi nel futuro, ma mai nel presente!

Per un vero cambiamento, che agisca alla radice di noi stessi, e non in superficie, occorre uno strumento diverso. Occorre qualcosa che vada oltre la monotona ripetizione della volontà: dovremmo prendere coraggio e scoprire noi stessi nel presente, lontani da paure, preferenze e antiche convinzioni.


Testo di Fauno Lami

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!