giovedì 28 febbraio 2013

Il M5S è il Futuro della Politica

DI MARCO CANESTRARI

ecv_m5s 

Cosa sta Succedendo? Il Movimento 5 Stelle, una forza politica nata in pochi anni attraverso la rete, sta infiltrando tra le polverose aule del parlamento dei cittadini comuni, delle facce nuove alla scena elettorale italiana, creando grande scalpore e agitazione tra televisioni e giornali. Ma è ovvio! Come potevano i nostri media, così abituati a possedere il monopolio dell'informazione, abituati alla compravendita delle preferenze e alla facile corruzione di politici e cittadini, immaginare che un partito potesse ottenere una tale popolarità in soli 3 anni, senza finanziamenti esterni, senza televisioni e senza nemmeno contare sui rimborsi elettorali? Gli sembrava impossibile!


Ma qual'è il vero senso del M5S? Stiamo assistendo senz'altro ad un cambiamento rivoluzionario: si sta cambiando il modo di fare politica e di partecipare alla democrazia in una maniera innovativa e mai accaduta prima d'ora. Vediamo come! Fino ad ora il ruolo del politico era considerato un posto molto ambito ed elitario, tramite il quale raggiungere potere e denaro anche a scapito del benessere degli altri. Invece la struttura politica proposta dal M5S è una struttura nella quale il politico farabutto, che vuole arricchirsi alle spalle dei cittadini, non ha gli strumenti né la possibilità di farlo. Per fare ciò basta aumentare la trasparenza negli ambienti e nelle operazioni politiche, togliere tutti i privilegi che fanno del mestiere del politico un paradiso ambitissimo e totalmente distaccato dalla normale vita dei cittadini e diminuire il potere dei singoli politici, aumentando quello dei cittadini, attraverso gli strumenti già esistenti e funzionanti di democrazia diretta.

Non è utopia, tutto ciò sta accadendo! I politici del M5S eletti in parlamento già si sono ridotti lo stipendio, ed i rimborsi elettorali che il movimento riceverà verranno restituiti allo stato. E si parla di decine di milioni di Euro. Per la prima volta l'intenzione dei politici è già stata dimostrata prima del voto, non dopo, come ci hanno abituato fino ad ora, chiedendo la nostra cieca fiducia. Questi principi democratici condivisi da tutti i cittadini si diffonderanno come un virus tra le fila dei nuovi e dei vecchi politici. I nomi di coloro che promettono a gran voce di adeguarsi, senza poi mantenere la promessa, verranno resi pubblici e perderanno prima la faccia e poi i consensi. Nasceranno votazioni online (fatte con codici open source) aperte e trasparenti, in cui tutti avranno la possibilità di esprimere la propria opinione, acquisendo sempre più importanza in sempre più campi. Il politico avrà sempre meno potere e si trasformerà in un portavoce, con molti meno compiti di ora, uno tra i quali sarà quello di riferire o mettere in pratica quello che i cittadini avranno già scelto insieme online. Niente più alleanze o voti di scambio. Non sarà più necessario delegare un salvatore della patria, lasciandogli per 5 anni la totale libertà di fare tutto ciò che vuole lui.

Questa non è la fine signori, ma l'inizio di una nuova era: è stato fatto un enorme passo a favore della democrazia ed il futuro seguirà per forza questo schema positivo ed innovativo. Non stupitevi quindi se movimenti come il M5S continueranno a guadagnare sempre più voti e consensi, informatevi invece su quali sono i veri principi e le soluzioni proposte che lo hanno portato a raggiungere un tale e così rapido successo. E se potete, fatevi un favore: non vi informate attraverso la televisione, che è il canale più manipolato. Questo virus a cinque stelle immesso nel sistema politico italiano andrà a dividere il parlamento tra politici di serie A e politici di serie B e sarà sempre più facile per i cittadini individuare e scartare le mele marce. Sforziamoci di stare al passo con i tempi. Quello che molti ancora chiamano utopia non è il futuro, è ormai il passato: infatti è già successo.

TRASCRIZIONE LIBERA DI FAUNO LAMI

L'articolo ti è piaciuto? dagli visibilità Cliccando su OK!!