domenica 12 aprile 2015

Nello Stato di Illuminazione si può Soffrire? - Marco Canestrari

DI MARCO CANESTRARI


Spesso possiamo essere portati a pensare che un vero illuminato non possa provare emozioni negative come il dolore o la tristezza. Ma è così? Chi intraprende un percorso spirituale deve sforzarsi di provare solo gioia?

Un vero illuminato non è colui che non prova emozioni negative, ma colui che è libero: ciò significa anche libero di soffrire. Il percorso spirituale di ognuno di noi dovrebbe portarci, anziché a continuare a fuggire dai dolori e dalle paure, a diventare "capitani della nostra anima", assumendoci la piena responsabilità delle emozioni che viviamo.

TESTO E VIDEO DI FAUNO LAMI