mercoledì 20 aprile 2016

L'illuminazione Non Deve Essere Realizzata

DI MARCO CANESTRARI


Non è vero che il tuo io debba sentire in maniera profonda ed estesa e che possa invece essere insensibile
Perché il tuo io non esiste

Non è vero che il tuo io abbia un punto di vista soggettivo e che debba essere trasceso
Non è vero che il tuo io debba essere consapevole e che possa invece vivere nella confusione
Perché il tuo io non esiste

Non è vero che il tuo io debba vivere nella spontaneità e che possa invece pianificare volontariamente le sue azioni
Non è vero che il tuo io possa fare resistenza a ciò che c'è e che possa invece aprirsi ed accogliere tutto ciò che accade
Perché il tuo io non esiste

Non è vero che il tuo io debba essere risvegliato o che possa vivere nell'illusione del sogno
Perché il tuo io non esiste e non è mai stato li a poter fare
azioni giuste nè azioni sbagliate
non è mai stato li ad avere
stati superiori nè ordinari
Non è mai stato lì a meritare il paradiso, nè a subire l'inferno

C'è sempre e solo l'essere

C'è sempre e solo la presenza

C'è sempre e solo il regno dell'amore

Mentre c'è ciò che viene chiamato rifiuto,
Mentre c'è ciò che viene chiamato controllo o terrore,
Mentre sostieni di non vedere e di essere nella confusione...
C'è sempre e solo l'essere ed esso non ha condizioni da conquistare o che possono essere mancate

L'illuminazione non deve e non può essere capita, sentita o realizzata

C'è sempre e solo ciò che c'è, non può mai essere perso...

...E non ci sei tu a doverlo sapere


Marco Canestrari