martedì 13 dicembre 2016

La Paura del Risveglio - Domanda a Marco Canestrari

DI MARCO CANESTRARI


Facciamo tanti percorsi spirituali, tante pratiche e discipline, diventiamo esperti di non dualità oppure perfetti discepoli del maestro più illuminato di tutti, facciamo le introspezioni, andiamo a meditare e sopratutto diciamo a gran voce: quello che voglio è il risveglio!

Ma quanti di noi di fronte alla verità sono pronti a farsi assorbire completamente e divenire uno con essa. Non vogliamo forse mantenere un pochino di controllo, aggrapparci ancora almeno ad un qualcosina, anche di piccolissimo che giustifichi la nostra esistenza di individuo. Ieri ho sentito un’amica dire durante un ritiro: Mi stai togliendo tutto non riesco più a aggrapparmi a nulla allora mi aggrappo a te.

Ci siamo abituati forse a questo mondo dell’illusione? Ci siamo cosi accomodati da esserci dimenticati che noi non siamo ciò che sta scomparendo, che noi non siamo la polvere raggrumata che sta per essere aspirata del vero? Noi siamo l’aspirapolvere che tutto il falso risucchia.

Qui c’è un Risveglione pronto per tutti, come mai nessuno si fa avanti?

In questo video da una domanda sincera e sentita dell’amica Nirmayi è nato un momento di grande profondità in cui si è potuta rivelare in onestà e affetto la grande paura che l’uomo ha di Dio, la grande paura che l’Ego ha della sua dissoluzione.

Vederla è uno step importantissimo, forse il primo step più importante nel percorso di ricerca spirituale, perché mette nudo tutto, toglie i fronzoli e i ghirigori spirituali dalla nostra attenzione e vi pone ciò che davvero conta: la paura di perdere il conosciuto, di non avere riferimenti e schemi qualsiasi essi siano.

E allora che sia paura, ascoltiamo cosa ha da dirci, non fuggiamola con la mente. Solo essendo onesti possiamo scoprire tutto ciò che sosteniamo e rendere conscia ogni decisione inconscia, cosi da poterla, una volta che siamo tranquilli e ce la sentiamo, mettere in dubbio e magari cambiarla.

La paura del risveglio è insita nella natura dell’uomo, ma noi siamo colui che ha paura, o siamo la paura stessa che sta risvegliando tutto dal sogno?


TESTO DI GIANPAOLO MARCUCCI
MONTAGGIO E RIPRESE DI FAUNO LAMI


PROSSIMI APPUNTAMENTI:

CAPODANNO A UDINE CON MARCO CANESTRARI

28/29 GENNAIO A MILANO CON MARCO E SENNAR KARU